SPORTS

Assieme per un'attività sportiva salutare, rispettosa, leale e vincente!

Di piû sotto www.spiritofsport.ch

1. Adottare lo stesso comportamento nei confronti di ogni persona!
La nazionalità, l’età, il sesso, le preferenze sessuali, l’appartenenza sociale, l’orientamento religioso e politico non sono elementi pregiudizievoli.

2. Armonizzare lattività sportiva e la vita sociale!

Rendere compatibili le esigenze dell’allenamento e della competizione con la formazione, il lavoro e la famiglia.

3. Rafforzare la responsabilità individuale e collettiva!
Le sportive e gli sportivi vengono coinvolti nelle decisioni che li riguarando.

4. Incoraggiare rispettosamente senza esagerare!
Le misure adottate per raggiungere gli obiettivi sportivi non ledono né l’integrità fisica né l’integrità morale delle sportive e degli sportivi.

5. Educare alla lealtà e al rispetto dell’ambiente!
Il rispetto contraddistingue la condotta da adottare nei confronti del prossimo e della natura.


6. Opporsi alla violenza, allo sfruttamento ed alle molestie sessuali! 

La violenza psiofisica e qualisiasi forma di sfruttamento non vengono tollerate. Sensibilizzare, vigilare e intervenire in maniera adeguata. 

7. Rifiutare il doping e gli stupefacenti!
Informare efficacemente e intervenire senza esitare in caso di consumo, somministrazione o diffusione.

8. Rinunciare al tabacco e all’alcool nella pratica sportiva
Mostrare per tempo i rischi e gli effetti del consumo.

9. Contrastare ogni forma di corruzione!
Esigere e incentivare la trasparenza nelle decisioni e nei processi. Regolamentare l’approccio e la gestione di conflitti d’interesse, omaggi, dati finanziari e scommesse, e rederli sistematicamente pubblici.

I nove principi della Carta etica nello sport

La federazione vanta un totale di 2.000 membri nello sport di massa, di cui oltre 450 sono membri autorizzati SGSV-FSSS nello sport da competizione. In base all’idoneità del CISS (Comitato internazionale degli sport dei sordi), i nostri atleti che partecipano ai campionati europei, mondiali o ai giochi olimpici silenziosi devono essere membri della nostra associazione.

La coppa d’Europa dei sordi di sci è una seria da corsa delle società per i sordi di tutto il mondo. E paragonabile con la coppa mondiale o d’Europa degli udenti. Fino 2007, si usava il nome „Coppa di sci dei sordi alpina“. Se le corse hanno luogo fuori dell’Europa, si dice „coppa mondiale di sci dei sordi“.

 

L’idea per questa seria di corsa si formava nel 1996 in occasione del campionato d’Europea a Sundsval/SVE. Durante il lungo viaggio d’autobus a Sölefta, alcuni sciatori discutavano d’una rivalutazione dello sport di sci per i sordi. Si aveva la paura che l’interesse allo sport di sci dei sordi potrebbe diminuire a causa di pocchi di corse (i giochi mondiale e campionati d’Europea hanno luogo soltanto tutti i 4 anni). Ci sono alcune piccole corse come i campionati nazionali e delle società, ma non sono abbastanza attrente. Martin Larch dell’Alto Adigo aveva l’idea di fondare una nuova seria di corsa. Faceva un piano per l’organizzazione d’una seria, che non è independente d’una società o federazione. Queste corse sono organizzate delle società, che aspirandono all’organizzazione Tutti gli anni, 4 corse hanno luogo a 3 posti  12 corse/anno. Ci sono dei precisi reoglamenti e si dà i punti come alla coppa mondiale.

 

La 1a corsa aveva luogo nel 1997 a Brixen/Alto Adigo. Durante i 2 primi anni, le corse erano organizzate soltante nell’Austria e Alto Adigo, più tardi avevano anche luogo nella Franca e Svizzera. Nel 2002, si organizzava 2 corse all’Olanda sul terreno artificiale. Nel 2006 le corse avevano luogo per la prima volta fuori dell’Europa a Quebec/CAN. La seria di corsa diventava sempre più amato: 60 partecipanti dell’Austria, Italia, Allemagna, Svizzera, Franca, Repubblica ceco, Slovacchia e Olanda, Canada e US ci partecipavano. Al principio, c’erano ancore alcuni piccoli probleme, ma poco dopo. le organizzazioni diventavano più professioniste.

 

Durante il fine settimana, una riunione ha luogo. Si fissa le nuove date per la prossima stagione e aggiorna il regolamento. Anche l’aggiudicazione delle corse ha luogo durante questa riunione. La seria di corsa è adesso un elemento fisso di molte nazioni. Si può misurarsi con la concorrenza. La coppa d’Europa è utile a molte nazioni per fare le qualificazioni per i deaflympics e campionati d’Europea.

Dalla fondazione di questa seria di corsa, Martin Larch (ITA) e Toni Koller /SVI (più tardi) coordinano queste corse.

 

Website

La coppa d'Europa dei sordi di sci

Uno sportivo può ricevere al massimo 1 licenza. Si deve osservare le direttive e dichiarzioni della SGSV-FSSS conc. Le licenze della SGSV-FSSS e compilare correttamente il modulo.

  • L’entrata, il trasferimento e il ritiro si verificano soltanto con i moduli della SGSV-FSSS
  • Membro di una società con la licenza: Il/la presidente/presidentessa responsabile della società deve firmare
  • Far rilascriare l’audiogramma ICSD esclusivamente da un medico/reparto ospedaliero o clinico di otorinolaringoiatria. Non si accettano gli audiogrammi di un tecnico acustico! Gli audiogrammi ICSD non complitati completamente non saranno accettati!

I documenti completi (modulo di iscrizione per la licenza, 1 fototessera, 1 copia del passaporto e l’audiogramma ICSD) devono essere inviati all’ufficio della SGSV-FSSS, Oerlikonerstrasse 98, 8057 Zurigo

La SGSV-FSSS esaminerà i documenti e deciderà circa l’adesione.

Affiliazione delle licenze alla SGSV-FSSS

Foglio d'istrizioni

Modulo d iscrizione

Trasferimento

Dimissioni

L’ICSD (International Committee of Sports for the Deaf) offre l’essenza dell’idea olimpica per i sordi con il suo proprio motto: “Equiparazione dei diritti attraverso lo sport”

Ai deaflympics d’estate o d’inverno, ai campionati mondiali, ai campionati europei, ai campionati svizzeri e alle altre competizioni, autorizzate dall’lCSD possono partecipare esculsivamente atleti sordi o ipo-udenti.

Regolamento di partecipazione:

  • Sordi con una perdita minima uditiva di almeno 55dB per Ton in media (PTA)  nell’orecchio migliore (3 Ton frequenza media 500, 1000 e 2000 Hertz, ISO 1969 Standard)
  • Membro d’una società sportiva nazionale dei sordi affiliata e cittadino di questa nazione

Durante la competizione, al partecipante è vietato portare apparecchi acustici/impianti cocleari esterni o altre protesi. È chiaro che l’uso di protesi nello sport rappresenta un vantaggio rispetto agli altri, che non li usano; per questo motivo sono vietate durante le competizioni.

Tutti i moduli degli audiogrammi devono essere corretti e personali e la validità dei moduli deve essere confermata da un medico/reparto ospedaliero o clinico di otorinolaringoiatria con timbro e firma.

Ogni muovo sportivo deve usare il modulo d’audiogramma ufficiale. Si può l’ordinare soltanta presso l’ufficio della SGSV-FSSS: info@sgsv-fsss.ch

Far rilascriare l’audiogramma ICSD esclusivamente da un medico/reparto ospedaliero o clinico di otorinolaringoiatria. Non si accettano gli audiogrammi di un tecnico acustico! Gli audiogrammi ICSD non complitati completamente non saranno accettati!

Indicazioni importani per il medico

Volete l'imprimere e presentare al vostro medico!

Lista degli otoiatre – questi otoiatre sono informati di queste richieste

Audiogramm Regulations

Il regolamento seguente è adatto alla regola nazionale e internazionale delle diverse
federazioni e alla regola d’ICSD e d’EDSO (European Deaf Sport Organization).

Regolamento

SGSV-FSSS
SWITCH THE LANGUAGE