17. Maggio 2018

4 realtà per un unico spirito, quello olimpico!

Testo: Thomas Schmidt, Photo: Giovanni Locci

Toni (presidente) e Thomas (bureau) partecipavano mercoledì il 9 maggio 2018 a Lugano al USI-Campus (Univesita della Svizzera italiena). Abbiamo discusso sul spirit olimpico. Presenti erano: Gli sportivi di Swiss paralympique, speciale Svizzera olimpique, deaflympics e svizzera olimpica.

Il presentatore della RSI (Stefano Ferrando) presentava delle questioni agli sportivi conc. delle manifestazioni di sport, momenti emozionali e molto forti durante le competizioni e l’importanza dei giochi olimpici (deaflympics, olympici speciali, paralympici et olimpici).

Di più il presentatore menzionnava ancora la lingua dei segni alla TV conc. l’olimiade à Sotschi 2014 et Nevin Galmarini.

Un grande grazie ai sordi del Ticino per la visita (sulla fotografia: Antonio Plebani)


Personnes présentes:
Prof. Boas Erez, Rettore dell’USI / On. Manuele Bertoli, Direttore del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) / Deborah Scanzio, Atleta Swiss Olympic – Sci Freestyle / Murat Pelit, Atleta Swiss Paralympic e membro Associazione InSuperAbili – Sci alpino / Walter Lisetto, Presidente Associazione InSuperAbili / Lisa Imperadore, Atleta Special Olympics e membro della società Sport Invalidi Lugano – Sci nordico / Andrea Callegher, Atleta Special Olympics e membro della società Sport Invalidi Lugano – Sci nordico / Sladjana Pansera, Coordinatrice Svizzera italiana Special Olympics / Toni Koller und Thomas Schmidt, Federazione Sportiva dei Sordi della Svizzera

Link-Feed USI

 

 

 

 

 

 

Allgemein
×
SWITCH THE LANGUAGE